Abilitazione CQC

La CQC a livello burocratico è abbastanza complicata, cerchiamo di spiegarla meglio possibile:

1° – prima cosa bisogna capire a cosa serve la CQC: serve per il trasporto in conto terzi di persone e / o merci, più precisamente serve al dipendente iscritto con mansioni di una ditta di autotrasporto, quindi serve in ogni caso nel conto terzi, mentre se la ditta è un conto proprio serve solo al dipendente che è iscritto come autista

2° – quello che abbiamo appena descritto è il motivo per cui è stata creata la CQC, ma serve anche al candidato che vuole conseguire la categoria C prima dei 21 anni o la categoria D prima dei 23 anni, perchè un errore che tanti fanno è credere che la categoria C1 diventi automaticamente C (o la D1 diventi D) oppure che prendere la CQC consenta di passare automaticamente dalla C1 alla categoria C (o dalla D1 alla D).

3° – Infatti se un cliente vuole a 18 anni prendere la patente C (oppure D) l’unico modo per ottenerla è seguire un corso CQC e ottenere dopo l’esame la CQC, e quindi nasce un po il caos

4° – Si definisce “patente C in deroga ai limiti di età” il candidato che a 18 anni vuole conseguire la C invece di attendere i 21 anni (o il candidato che a 21 anni vuole la D invece di aspettare i 23 anni). Il candidato deve iscriversi ad un corso patente C (oppure D), e contemporaneamente iscriversi ad un corso CQC, sostenere e superare l’esame per la patente C (oppure D), questo serve per avere il foglio rosa necessario a concludere il corso CQC e ottenere l’attestato di frequenza delle 140 ore di corso (o 280 ore), l’attestato è indispensabile altrimenti non è possibile fare i due esami a quiz per la CQC, solo dopo aver superato l’esame CQC può finalmente ottenere un documento necessario a sostenere l’esame di guida e concludere la patente.

detto così sembra non sembra tanto difficile (questo perchè siamo bravi a spiegare le cose 🙂 ) il vero problema sta nei tempi;
il foglio rosa dura 6 mesi, l’attestato del corso CQC dura 1 anno, però in caso di bocciatura il tempo necessario per sostenere un altro esame è 30 gg, e quando finisce i corso non è possibile fare l’esame il giorno dopo, solitamente passano minimo 15 gg, i 2 esami CQC a VR sono separati in 2 fasi e tra un esame e l’altro passano circa 20 gg (gli esami si riducono ad uno solo se si deve conseguire una estensione della CQC) e tutti questi tempi sono da mettere in programma per non rischiare di rimanere fuori tempo limite;
da qualche anno c’è una scappatoia che era sparita nel 2011 circa, questa scappatoia si chiama “riporto teoria” per la patente e il fatto che l’attestato di superamento dell’esame è valido 5 anni.;
quindi la cosa a cui bisogna stare attenti è cercare di non restare bocciati all’esame della CQC più di 2 volte perchè altrimenti si rischia, per portare a termine la patente, di dover fare il riporto teoria (che vuol dire ripetere tutta la documentazione per ottenere un nuovo foglio rosa).
5° – Ci sono altre due cose da sapere:

La CQC vale 5 anni, è possibile anche aspettare due anni in più oltre la scadenza, quindi se per esempio il CQC scade nel 01/01/2018, io posso aspettare fino al 01/01/2020 per fare il rinnovo ma se non finisco il corso di rinnovo entro il 01/01/2020 sarò costertto a dare anche gli esami per mantenerlo, quindi non conviene aspettare anche questi due anni.
Il conseguimento della CQC è diviso in 3 parti: la parte comune che è di 95 ore di teoria e 7,5 ore di guida, è definita così perchè comprende quegli argomenti che sono uguali (per questo è detta “parte Comune” oppure “parte Generale”) ad entrambe le categorie (trasporto merci oppure trasporto persone); una parte merci, che è di 35 ore di teoria e 2,5 ore di guida, necessarie per conseguire la CQC merci; una parte persone, che è di 35 ore di teoria e 2,5 ore di guida, necessarie per conseguire la CQC viaggiatori. Se voglio conseguire entrambe le qualifiche devo prima scegliere quale corso fare per primo e poi, dopo aver sostenuto e superato gli esami, fare le altre 35 ore specifiche per la seconda qualifica (quindi, per spiegarla in un’altra maniera, chi vuole entrambe le qualifiche deve fare 130 ore di teoria e 10 ore di guida, e successivamente 35 ore di teoria e 2,5 ore di guida per l’estensione all’altra categoria). C’è un eccezione: chi possiede già l’idoneità professionale per l’autotrasporto (cioè ha superato uno specifico esame in provincia per ottenere la licenza ad esercitare il conto terzi), seguirà solo le 95 ore di teoria e le 7,5 ore di guida, perchè le 35 ore specifiche sono considerate già comprese nell’attestato, e quindi chi possiede entrambe le idoneità (cioè sia il trasporto merci che il trasporto persone in conto terzi) otterrà con un solo corso di 95 ore di teoria e 7,5 ore di guida e un solo esame di 60 domande, entrambi i CQC.

Le nostre sedi

San Bonifacio C.so Venezia 110/b
Cell. Stefano 348.73.01.343
Fax. 045/7611399
Apri mappa

San Giovanni Ilarione Via A.De Gasperi
Cell. Toni 342.382.90.43
Fax. 045/6550592
Apri mappa

Raldon P.zza A.De Gasperi, 125
Cell. Gianluca 348.73.01.342
Fax. 045/8731555
Apri mappa

Pozzo P.zza Falcone, 15
Cell. Gianluca 348.73.01.342
Fax. 045/547924
Apri mappa

San Giovanni Lupatoto Via Garofoli, 123
Cell. Gianluca 348.73.01.342
Fax.045/545482
Apri mappa

Zevio via Altichiero 166
Sede: 045.259.84.39 Cell. Gianluca 348.730.13.42
Apri mappa